Impianto a Biomasse

  • Image

Negli anni della crisi finanziaria, quando gli investimenti stentavano a    concretizzarsi, a Sant'Agata di  Puglia si realizzava un evento economico - produttivo di una portata tale che ti può cambiare le sorti di un intera comunità. Nel 2010 l'Amministrazione Sant'Agata nel 2000 firma una Convenzione con la Società Agritre per l'insediamento di un impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili della potenza di 25 MW, alimentata con paglia e sfalci vegetali. Per la sua potenza, l'impianto, è il primo ed unico in Italia. L'iniziativa comporta sul territorio santagatese un investimento da 100 MILIONI di Euro, con una ricaduta di 80 posti di lavoro a tempo indeterminato, la realizzazione di 50 ettari di bosco, oltre all'indotto coinvolto per la realizzazione dell'impianto, per le manutenzioni, per le lavorazioni della materia prima per il quale si stimano ulteriori 300 addetti. L'impianto è stato realizzato, ed è in funzione dal 2016. Il principale investitore è la società francese di investimenti privati Ardian, la cui partecipazione finanziaria consiste nel 52% della proprietà dell'impianto. La società ha operato l'investimento con Banca IMI, UBI Banca, Mediocredito Italiano, Cassa di Risparmio di Forlì e della Romagna. Naturalmente assieme ad Ardian c'è il gruppo Tozzi che detiene il resto delle azioni che corrispondono al rimanente 48%. Come si può comprendere, un'operazione imprenditoriale dai risvolti socio economici ed occupazionali davvero formidabile per il Comune che la ospita. Oltre ai detti benefici vi è da aggiungere le entrate finanziarie nelle casse del Comune dell'importo di 250.000euro/anno di Royalties oltre alla entrata annuale dell'IMU. Se si pensa che ciò che si produce è l'energia elettrica, bene indispensabile per la Nazione e che il cliente a cui viene venduto il prodotto è lo Stato per il tramite della società Terna, beh, che dire... una realtà produttiva che non conosce crisi!! Eppure... eppure... con tutti questi presupposti eccezionali, non doveva capitare che chi aveva il compito di tutelare gli interessi legittimi dei santagatesi è venuto meno! Di tutto questo si parlerà in questa sezione dedicata all'investimento produttivo più importante realizzato in Capitanata nella seconda decade del XXI secolo.

LINK    

      Agritre

Condividi sui Social